Archive for novembre 2009

Una stagione selvaggia – Joe R. Lansdale

10 novembre 2009

una stagione selvaggiaLa prima storia di Hap e Leonard, due amici uniti da un cinismo e un disincanto raggiunti da due strade diammetralmente opposte. Hap è un contestatore del sistema che si è rifiutato di partire per il Vietnam e ha preferito la prigione e dopo questa esperienza ha perso ogni ideale. Leonard è invece partito per la guerra ed è anzi un eroe, ma tutta la morte e la distruzione arrivategli addosso durante le battaglie hanno condotto anche lui verso un esagerato cinismo. Entrambi vogliono pensare solo all’immediato futuro e soprattutto a se stessi. Seguendo questa filosofia di vita, vengono coinvolti in un affare che da tranquillo e redditizio in partenza, diventa una sequenza di disastri incontrollati: iniziando da una palude all’ospedale dove si ritrovano alla fine per leccarsi le ferite, comunque, i due protagonisti rimangono cinici e divertenti.

“Se cavo un po’ di soldi da questa storia, li userò anch’io per una buona causa. Per me. Le foche se la sbrighino da sole. Non devono pagare le bollette, loro.”

“L’idealismo era un po’ come Venere nel cielo del giorno. Una volta ero in grado di vederla. Ma con il tempo mi serviva meno e volevo scrollarmene di dosso la responsabilità, e avevo perso la capacità di verderla, di crederci. Ma adesso pensai che sarei riuscito a vederla di nuovo se avessi fatto uno sforzo e avessi guardato con attenzione.”

Il passato è una terra straniera – Gianrico Carofiglio

3 novembre 2009

il passato è una terra stranieraUn libro che scorre veloce, veramente ben scritto. Talmente ben scritto da sembrare ‘americano’. Quasi un thriller, quasi un giallo, quasi un bel libro… quasi perchè a me la storia non ha convinto. Uno studente modello si fa, o si vuole far portare fuori strada da un coetaneo, giocatore di poker, incallito donnaiolo, dalla morale un po’ dubbia. Alla fine della storia, il protagonista riuscirà con un ultimo colpo di reni a ritornare sulla ‘retta via’, ma per farlo pagherà in termini di sofferenza e solitudine.