La notte del lupo – Sebastiano Vassalli

la notte del lupo Le storie di due sicari: uno del 30 d.C. e uno dei giorni nostri.
Nella prima storia si narra della palestina sotto il dominio politico romano; la religione è messa in discussione da alcuni pericolosi predicatori che vanno contro la tradizionale interpretazione delle scritture. Il libro è la storia del killer che viene assoldato per uccidere uno di questi predicatori. L’altra storia è quella di un assassino che attenta alla vita del papa ai giorni nostri. Le due storie sono collegate dal male: il Male, come fosse incarnato in un essere umano.

“Il dio Jahvè, seduto in trono nel più alto dei cieli, riceveva una volta l’anno quell’omaggio di sangue e di vite innocenti, e nel suo pensiero e nella sua gloria ne gioiva; o almeno, questo era ciò che affermanvano i sacerdoti…”

“Invecchiare, in fondo, è stato facile – mormorò – Un po’ meno facile, per chi si era convinto di dover cambiare il mondo, è stato rassegnarsi all’evidenza che il mondo non cambia”

“Non è un modo di essere e nemmeno un modo di pensare: è una faccenda come la verità, o forse è proprio la stessa faccenda… Forse quest’uomo, quando dice di essere nella verità, intende dire che è nella pazzia”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: