Shantaram – Gregory David Roberts

Nonostante la mole, o forse proprio a causa delle oltre 1100 pagine, questo libro non mi ha entusiasmato. Sarà che non sono proprio riuscito a provare simpatia per il protagonista del romanzo, che si adatta a vivere sempre se comunque a seconda del luogo dove si reca: una baraccopoli di Calcutta Bombay, un accampamento Afgano, una casa di malviventi, sempre con troppo distacco..
Scappato da una prigione australiana, Lindsay si reca in India stanco della vita da fuggiasco a cui è costretto in patria. Una nuova identità lo aiuterà a far perdere le tracce di sè, il suo carattere a ficcarsi nei peggiori guai che un avventuriero possa andarsi a cercare, volontariamente o involontariamente.
Da improvvisato medico della baraccopoli a pericoloso gangster. Da guerrigliero improvvisato a affarista spregiudicato..

“Avevo sempre pensato che il fato fosse immutabile: determinato al momento della nascita e fisso come le orbite delle stelle. All’improvviso compresi che la vita è molto più bella e complessa. La verità è che la fortuna e la sfortuna non contano, e non importa ciò che stai facendo: puoi cambiare completamente la tua vita con un solo pensiero, con un solo gesto d’amore”

altre recensioni del libro:
sndaniele, andrea fannini, luisamiao

4 Risposte to “Shantaram – Gregory David Roberts”

  1. Violavic Says:

    Ciao! Complimenti per il tuo blog! Scrivo nel blog di Showfarm, che tratta di musica, spettacolo, cinema e arte…che ne dici di fare uno scambio di links?
    Dagli uno sguardo e fammi sapere.
    a presto!

  2. valentina Says:

    scusami ma la tua recensione è veramente poco circostanziata: non dico che si debba essere per forza entusiati di questo romanzo, ma da quello che ne scrivi (scambiando per esempio Bombay con calcutta) sembrerebbe che tu non lo abbia nemmeno letto! Trovo il tuo giudizio veramente superficiale e non mi sembra giusto nei confronti di un’opera così importante, tutto qui!

  3. rinkoboy Says:

    si, ammetto che ho letto il libro il più velocemente possibile.. proprio non sono riuscito a trovare nessuna parte appassionante o interessante..
    anche per questo ho inserito link ad altre recensioni: se tutto il mondo ne parla un gran bene, probabilmente è un problema solo mio il fatto che non mi sia proprio piaciuto..

  4. Kristel Says:

    E’ pensare che a me è bastato il primo paragrafo del libro per innamorarmi e per finirlo in pochi giorni. Quando ho chiuso il libro mi sono sentita una persona migliore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: