Archive for maggio 2008

L’ultimo copione di John Pellam – Jeffery Deaver

28 maggio 2008

l'ultimo copione di John PellamDopo qualche di tempo di astinenza, sono ricascato nella trappola di un libro ‘veloce’. Doppio errore: dopo questo sarebbe stato meglio provare con uno dei libri del ciclo di Lincoln Rhyme. A parte queste considerazioni, il libro in questione mi è piaciuto più dei due che lo hanno preceduto. Si comincia a intravedere il Deaver de ‘Il Collezionista di Ossa’; molti i colpi di scena ottimamente fusi nella trama.. che sono poi il motivo che tiene il lettore inchiodato alle pagine.
Un merito di Deaver è sicuramente quello di non usare quasi mai scene a sfondo ‘piccante’, come invece molti altri autori fanno. Qui si legge d’un fiato perchè la trama è incalzante e il livello della tensione è sempre alto.

Ma quel che c’è da dire su di lui è che non ha mai trovato se stesso. E per un uomo è dura. E la cosa più dura è che era una persona che non riusciva a trovare il suo posto. … Ciò che desiderava di più era la terra. Per possedere qualcosa. E’ questa la cosa più buffa.. noi non abbiamo mai avuto una casa perchè lui perdeva tutto il suo tempo a fare progetti su come avere della terra…

Oggigiorno le bugie più grosse sono più efficaci della grigia verità

Snow Crash – Neal Stephenson

21 maggio 2008

snow crashRitornando alla mia vecchia passione per la fantascienza, ho voluto leggere qualcosa di cyberpunk. Premettendo che per me cyperpunk vuol dire ‘La notte che bruciammo Chrome’ e ‘Neuromante’, questo Snow Crash mi è sembrato molto meno visionario. Di sicuro leggendo ora di realtà virtuale, collegamenti internet wireless e così via, oggi non si rimane impressionati, nel 1992 quando il libro è uscito doveva fare tutta un’altra impressione. Probabilmente se leggessi oggi Gibson, non sarei così sorpreso come qualche tempo fà.. resta il fatto che a pelle mi pare che Stephenson osi molto meno di Gibson. Il libro è comunque godibile e ci sono alcune trovate veramente interessanti, su tutte l’autore ha immaginato i poteri economici occulti (mafia, yakuza, multinazionali, sette religiose) si siano impadronite del potere politico, amministrando la giustizia secondo regole sommarie, facendosi la lotta l’un l’altra per conquistare più potere, più soldi.
Altro particolare che l’autore ha previsto per questo futuro è la maggiore distanza tra i poveri, sempre più poveri e i ricchi, sempre più potenti e al di fuori della legge.

“Ma l’america è come questa grossa e vecchia macchina sferragliante e fumogena, che procede raccogliendo e inghiottendo qualsiasi cosa penetri nel suo campo visivo. Si lascia dietro una scia di immondizia lunga un chilometro. Ha sempre bisogno di nuovo carburante.”

“una volta superato lo shock e fatta un po’ l’abitudine comincia a guardarsi intorno… … Tu ti trovi in questo posto. Intorno a te c’è dell’altra gente ma nessuno ti capisce nè tu capisci loro, eppure la gente fa lo stesso un bel po’ di barbugli insensati.”

28° corso speleologico del G.S.I.: terza uscita

19 maggio 2008

Terza e ultima uscita del 28° corso del Gruppo Speleologico Imperiese. La grotta che abbiamo visitato è la grotta Cycnus che avevamo già visitato due mesi fa proprio in vista del corso.
Come già alla grotta delle Vene , si è unito al nostro gruppo il mitico Alex Foglino del G.S.S…. e anche questa volta non si è tirato indietro e non ci ha fatto mancare i suoi consigli e soprattutto il suo aiuto. Certo viste le avverse condizioni meteorologiche, purtroppo non ci siamo potuti abbandonare alla solita merenda (leggi abbuffata), nè alla chiaccherata (leggi prese per i fondelli) post-grotta… è stato un vero peccato. Da parte mia spero di rivedere tutti i compagni di grotta, a partire da Alex, nella prossima grotta…
Ecco alcune foto:

Luca, poco prima di scendere un pozzetto
  voltato  l'angolo

La ragazza di Bube – Carlo Cassola

13 maggio 2008

la ragazza di bubeMara è una ragazza povera che ha tanti sogni da realizzare, ma si scontra ogni giorno con le difficoltà tipiche di una piccolo paese toscane del secondo dopo guerra. Tra i tanti problemi gli screzi esistenti tra i due genitori: uno, il padre, partigiano orgoglioso di un figlio che ha fatto la sua parte, l’altra, la madre, sconfitta e infelice per la morte del figlio.
Un compagno di lotta del figlio, Bube, si reca un giorno a trovare la famiglia del caro amico. Deve portare il suo ultimo saluto: ha fatto una promessa. Scocca la scintilla tra il giovane ex-partigiano e la ragazza. La guerra è finita e Bube lavora sodo per guadagnare qualche soldo, in attesa di metter su famiglia. Il forte astio verso i vecchi nemici fascisti gli ha fatto commettere un omicidio e le autorità non possono più far finta di non vedere. Mara però non abbandona il suo Bube, ha deciso di stargli accanto in quella che potrebbe essere la sua prova più dura.

Questo libro mi ha ricordato per certi versi ‘La Storia’ di Elsa Morante: la generazione di giovani che uscita dalla guerra fatica più di altri al ritorno alla normalità, perchè in fondo è come se la normalità non l’avesse mai vissuta. Un libro da leggere.

Dispersi??

7 maggio 2008

a questi due servirebbe un bel corso speleo… peccato che il 28° corso del GSI era già a tappo….

Arma inferiore dei Grai: corso speleo seconda uscita

6 maggio 2008

Sono già stato l’anno scorso in questa grotta: ci era piaciuta e abbiamo convinto gli istruttori a fare un sopraluogo e visto l’esito positivo, la seconda uscita del 28° corso di speleologica del GSI.
La gallery completa è qui, alcune anticipazioni:

alessio entra nel salone terminale concrezioni...  il gruppo ...inquietanti presenze...

I 6 piaceri della vita

6 maggio 2008

Era un bel po’ di tempo che non finivo incatenato… Ringrazio Estroversa … fammi sapere quando passi da Imperia.. modello della macchina, targa e colore che ti faccio trovare una sorpresina… C@**@$§]@ !!!

Chissa se riesco a trovare 6 cose che mi piace fare … ma soprattutto sei blog sei da linkare!
1) Montagna: trekking, ferrate e le scoperte dell’ultimo anno: la speleologia e l’arrampicata; un modo fantastico per passare il tempo all’aria aperta con gli amici…
2) Libri: mi piace leggere, spulciare nelle librerie del centro e su ibs.. poi da quando ho scoperto anobii
3) Computer & Internet: beh è il mio lavoro, poi c’è questo blog, c’è adessospiana e tanto altro…
4) Birra: e non dico altro.
5) Viaggiare: purtroppo qui i sogni superano spesso la realtà.. quanti saranno i posti che vorrei ancora visitare? Troppi… mentre quelli che ho visitato.. troppo pochi!
6) Quella cosa che finisce per ‘no’… e ci siamo capiti…

Le regole del gioco:

1) Indicare il blog che vi ha nominato e linkarlo.

2) Inserire le regole di svolgimento.

3) Scrivere sei cose che vi piace fare.

4) Nominare altre sei persone affinchè proseguano il meme.

5) Lasciare un commento sul blog dei sei prescelti.

Passo-parola a: deemeasy, elucy, la ric, book & talk , miss k, gianluca