L’atlantide di Ayn Rand

Terzo e ultimo libro del ciclo ‘La rivolta di Atlante’.
La storia di Dagny Taggart arriva all’epilogo.
La società piegata agli interessi dei potenti è sempre più messa in crisi dalla fuga degli imprenditori che hanno smesso di lottare, stanchi di vedersi sottrarre le loro conquiste, le loro ricchezze e i loro meriti dai burocrati, dai politicanti al potere che non sanno prendere nessuna decisione utile, quando questa potrebbe provocare malumori nella società.
Il risultato è uno stato disorganizzato, in cui il prezzo da pagare per conservare lo status quo, si lotta solo per scaricare le responsabilità, che immancabilmente finiranno per gravare su quelle persone che preferiscono il bene comune al proprio.
Ma oramai quegli imprenditori che si facevano carico di trascinare economicamente la nazione si sono stancati non veder riconosciuti i propri meriti; si sono stancati di vedere i propri sforzi resi vani da politiche miopi; sono stufi di temporanee misure tese alla sopravvivenza e mai al risanamento.
Solo la protagonista rimane al suo posto, non perchè sia schierata con i politici ottusi, ma solo per amore del suo lavoro e di quelle poche persone che ancora cercano di svolgere i compiti loro affidati al meglio delle loro possibilità… finchè…

“Non chiederti perchè non senti antagonismo per noi. Sarai una di noi, finchè rimarrai innamorata delle tue ferrovie, delle tue locomotive.. .. L’unica persona che non si potrà mai redimere è chi vive senza passione.”
“.. le decisioni erano prese in anticipo, in forma furtivamente privata, a colazione, a pranzo o nei bar; più grave l’argomento, più casuale il metodo per sistemarlo.”
“Mi piacerebbe vivere, signor Rearden. Dio, come mi piacerebbe! – lo disse con voce appassionata e tranquilla. – Non perchè muoio.. ma perchè l’ho scoperto solo stasera, che cosa significa veramente essere vivo.. e.. è buffo..”

4 Risposte to “L’atlantide di Ayn Rand”

  1. ale Says:

    Ciaooo,sto cercando di sviluppare un blog giornale in cui gli articoli sono scritti dai blogger WordPress (o al limite se non hai tempo posso scriverti io un’articolo prendendolo dal tuo blog e rimandandolo al tuo blog…).
    Il blog giornale nasce con l’intento di dare maggior visibilità al tuo blog e alla gente che cerca in rete la possibilità di trovare articoli di maggiore qualità in un’unico posto (visti i migliaia di blog che nascono ogni giorno…).
    Se ti va uno scambio link col blog giornale contattami pure.
    ti ringrazio anticipatamente e a presto

  2. ale Says:

    grazie mille per la tua disponibilità…ti ho aggiunto nel blogroll!
    a prestooo e grazie d nuovo

  3. LA Ric Says:

    ricambio la visita
    certo chemi va uno scambio di link. ho appena cominciato quindi ho bisogno di un po’ di pubblicita’

  4. antoniolatrippa Says:

    Ciao ti scrivo per proporti uno scambio di link con il mio nuovo blog parallelo a quello di antoniolatrippa ma tutto in lingua inglese. whatisit4.blogspot.com

    fammi sapere sul mio basta che lasci un commento! Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: