Dio la benedica, Mr. Rosewater di Kurt Vonnegut

Un uomo immensamente ricco, dopo aver prestato servizio nell’esercito americano durante la seconda guerra mondiale torna in patria. Comincia a esagerare con il bere, aiuta i poveri e nonostante non abbia bisogno di lavorare per vivere, presta servizio nei pompieri.
Surreale e ironico, a tratti commovente, mai scontato, l’autore ci offre un punto di vista fuori dagli schemi e forse riesce a porre e a porci domande molto interessanti.

Sapete, io credo che lo scopo principale dell’esercito, della marina e del corpo dei marines sia quello di ficcare gli americani poveri in abiti puliti, stirati e senza toppe, in modo tale che gli americani ricchi ne possano sopportare la vista.”

“.. per amor del cielo, papà, nessuno può lavorare con i poveri senza inciampare di tanto in tanto in Karl Marx..”

“Tu sei un uomo che sta a un angolo di strada con un rotolo di carta igienica, e su ogni pezzo stanno scritte le parole ‘ti voglio bene’. E ogni passante, chiunque sia, riceve un pezzo tutto per sè. Io non voglio il mio pezzo di carta igienica!”

“Quelli di Madison Avenue ci hanno fatto venire, a tutti, più paura delle nostre ascelle che della Russia, della Cina e di Cuba messe insieme.”

4 Risposte to “Dio la benedica, Mr. Rosewater di Kurt Vonnegut”

  1. Andrea Opletal Says:

    come butta… !!
    ….. hai più speleologato!!

  2. rinkoboy Says:

    con l’estate, le vacanze e tutto il resto l’attività è rallentata… ma a breve si ricomincia!!!

  3. Alexyo Says:

    Bello, mi ispira, un sacco….!

  4. davidecast Says:

    Beh, Vonnegut è sempre stato un genio..ma troppo inascoltato..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: