Nei boschi eterni di Fred Vargas

nei boschi eterniUn commissario di polizia di metodi poco convenzionali deve indagare su 2 omicidi mentre nella sua casa nuova casa si aggira un fantasma.
Questi due delitti agli occhi del commissario sembrano connessi e pian piano, tra lo scetticismo generale, tutta la squadra ai suoi ordini si convince e gli dà ragione. Tra le altre cose, anche lo strano modo con il quale vengono trovati uccisi due cervi sembra far parte del disegno dell’assassino.
La follia e l’esoterismo si alternano alla guida del lettore dall’inizio alla fine del libro, anche se il potere della suggestione porta fuori strada l’investigatore come il lettore, giusto in tempo per il classico ‘colpo di scena’ finale.

– Perchè, ne ha già visti altri, di impiccati?
– Ne ho visti. Ma non sono mai stati i morti a crearmi problemi. Sono i loro assassini.

..con il mucchio di libri ai suoi piedi, il portacenere tascabile nella giacca, la vista sul cielo attraverso il lucernario e la penna funzionante avrebbe quasi potuto vivere felice. Cervello e riposo, solitudine sotto controllo, obiettivo raggiunto.

– Lei sa meglio di me che ho lasciato andare via Camille dieci volte pensando sempre che il treno sarebbe ripassato l’undicesima, il giorno in cui fossi stato pronto. Ed è proprio allora che non passa più.”

– L’amore, Ariane, è l’unica battaglia che si vince indietreggiando
– Chi è l’idiota che ha detto? Tu?
– Bonaparte. E non era l’ultimo degli strateghi..

– Brezillon crollerebbe alla prima parola. Come tutti i duri, non ha resistenza. E’ il principio della noce, premi e si rompe.”

– Morire è un bel guaio. Disse Robert
– Ma quando uno non ha vissuto, è peggio.

5 Risposte to “Nei boschi eterni di Fred Vargas”

  1. feowyn Says:

    anche questo sembra decisamente interessante. lo leggerò =)

  2. Il Conte Says:

    bella recensione….
    mi hai incuriosito!!!
    ciao

  3. Nei boschi eterni « orizzonti Says:

    […] Pensare (Hari Seldon), Scarsamente tollerante, Il libro su […]

  4. Ayame Says:

    Mah..sinceramente non mi attira molto. Lo leggerò, in ogni caso.

  5. Spike_the_Zar Says:

    In realtà la connessione con l’uccisione dei cervi è un passo successivo ed è un pò spoilerosa :-) lo dico dopo averlo finito di leggere qualche giorno fa.

    Libro consigliato questo è sicuro :-) per chi non lo sapesse la scrittrice è francese (Fred Vargas è uno pseudonimo) e il titolo originale Dans le bois éternels gioca con la parola bois che in francese ha più di un significato infatti può voler dire “corna” (dei cervidi) oppure “bosco” o “legno” … tutto questo lo trovate anche in fondo al libro nelle note alla traduzione.

    Scrittura e lettura piacevole per un libro che si finisce in pochi giorni :-P

    Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: